Disney

Pasqualina di Cenerentola

Tempo totale
1h 20m
Tempo di preparazione
30m
Tempo di cottura
50m
Porzioni
8

Una ricetta d’altri tempi per una delle principesse Disney…

La Torta Pasqualina, più semplicemente Pasqualina, ha origini antiche. Molti dicono sia nata in Liguria, alcuni in Friuli Venezia Giulia e altri ancora nel sud del nostro paese. Forse non tutti conoscono, tuttavia, una vecchia storia che cerca di spiegare l’origine del nome di questa antica ricetta. Secondo quanto si racconta un po’ ovunque in Italia il nome  di questo delizioso piatto unico è ispirato a una piccola competizione che forse, non è certo, risale al Cinquecento! Nel periodo appena precedente alle festività di Pasqua, infatti, un gruppo di massaie si metteva alla prova nella creazione di torte  a base di sfoglie sottili. La leggenda, a quanto pare, racconta anche di fogli di pasta sfoglia così grandi e sottili da non poter entrare neppure nei forni tradizionali. Per cuocere prima e assaggiare poi tutte le versioni delle Pasqualine realizzate dalle cuoche in gara era necessario andare tutti insieme alla ricerca di forni abbastanza grandi da contenerle. Ecco, forse il vero segreto di questa ricetta popolare: costringeva le persone ad andare fuori di casa per festeggiare la Pasqua allegramente. Ecco la pasqualina con cui avrebbe partecipato alla competizione di una volta una vera principessa Disney come Cenerentola

Cosa serve
  • 300 g di farina bianca
  • 200 g di farina integrale
  • 6 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 dl d’acqua
  • 1 kg bietole o spinaci
  • 200 g di ricotta
  • 40 g di parmigiano grattugiato
  • 40 g di pecorino grattugiato
  • 6 uova
  • 1 cipolla
  • 10 g di maggiorana fresca
  • 10 g di timo fresco
  • sale e pepe
  • un pizzico di noce moscata grattugiata
  • una teglia tonda da 26 cm
Come procedere
  1. Mescola le due farine con un pizzico di sale e lavorale con 3 cucchiai d’olio e l’acqua fino a ottenere un impasto morbido ma consistente. Dividi in due l’impasto, tenendo una parte un po’ più grande dell’altra. Stendi sottile la parte più grande dell’impasto e usala per foderare la teglia, lasciandola sbordare ai lati.

  2. Fai appassire le bietole o gli spinaci in padella con la cipolla tritata e due cucchiai d’olio e lasciali intiepidire.

  3. In una ciotola grande mescola la ricotta con metà dei formaggi grattugiati, sale, pepe, il timo, la maggiorana e la noce moscata. Quando le bietole o gli spinaci sono tiepidi, tritali e uniscili al composto di ricotta. Trasferisci il ripieno nella tortiera foderata e livellalo con il dorso di un cucchiaio.

  4. Sempre con il cucchiaio fai 6 fossette per le uova tutte alla stessa distanza l’una dall’altra. Versa delicatamente le uova sgusciate nelle fossette e cospargi il tutto con i formaggi tritati rimasti.

  5. Copri con la seconda metà della sfoglia tirata sottilissima e aiutati con la parte che sborda della base per sigillare bene la torta. Spennella la superficie con l’olio rimasto, fai qualche forellino con i rebbi di una forchetta e inforna a forno già caldo a 180 gradi per 50 minuti.

Scarica le istruzioni